fbpx
Home/Blog/Come organizzare la tua stanza del cucito

Blog

Come organizzare la tua stanza del cucito

Guide e risorse Simona 0 Commenti

Oggi parleremo di come organizzare la tua stanza del cucito. Ti mostrerò diverse soluzioni belle, pratiche e funzionali per mettere ogni cosa al suo posto e fare in modo che il tuo spazio creativo sia a misura delle tue esigenze. Sia che tu abbia dedicato al cucito un’intera stanza, un piccolo angolo del salotto o l’unico tavolo della casa costringendo tutti a pranzare sul divano (!), in questo post troverai tanti sistemi per tenere tutto organizzato e pronto all’uso.

Perché organizzare la tua stanza del cucito

Se finora hai sempre pensato che creativo = disordinato, tieniti pronto a ricrederti dopo aver letto questo post: organised is the new black! Come tutte le arti il cucito richiede spazio e gli strumenti che utilizzi più di frequente possono davvero essere tanti, per questo diventa davvero importante che ogni cosa abbia un suo posto e che ci sia un posto per ogni cosa. Il tempo da dedicare alle nostre passioni è sempre limitatissimo nelle nostre impegnate routine quotidiane, avere tutto a portata di mano ti permette di lavorare in maniera più efficiente.

Come sostiene Marie Kondo, l’ordine aiuta ad alleggerire la mente e lo spirito e per un’attività creativa mente e spirito leggeri sono ingredienti fondamentali, non credi anche tu? E allora che aspetti? Mettiamoci a lavoro!

Come organizzare la tua stanza del cucito

Il cucito sa essere un’arte davvero ingombrante ed è per questo che servono soluzioni adatte ad ogni esigenza: per piccoli come per grandi spazi ma anche per cose ingombranti come i tessuti come per cose piccole come i rocchetti di filo. Ecco di cosa parleremo in questo post:

  • come organizzare rocchetti e bobine
  • come riporre aghi e spilli
  • come organizzare tutti gli altri strumenti con un occhio allo spazio

Concluderemo con un po’ di ispirazione: ti mostrerò le soluzioni che ho adottato nel mio laboratorio di Verona dandoti alcuni spunti per sviluppare idee a misura delle tue esigenze.

Come organizzare rocchetti e bobine di filo

I rocchetti di filo sono certamente una di quelle cose che, se ben organizzata, può semplificare davvero la vita. Pensate a tutte le volte che iniziate un nuovo progetto e volete trovare l’abbinamento perfetto di filo e tessuto. Avere i rocchetti accatastati in una pila informe non aiuta di certo a individuare l’opzione migliore tra quelle disponibili. E se poi nell’equazione mettiamo anche le bobine coordinate, la situazione si complica a dismisura.

Ma niente paura! Esistono organizer che mettono d’accordo tutti: persino i collezionisti seriali di rocchetti!

La prima soluzione che voglio mostrarti è questa scatolina in plastica trasparente di Gütermann.

È disponibile in diverse misure, quella che vedi in foto è la più grande che contiene 27 rocchetti di Cucitutto da 100 m. All’interno ci sono dei pioli che permettono di tenere il rocchetto in posizione anche spostando o ruotando la scatola. Quello che trovo comodo di questa soluzione è proprio il fatto che, essendo trasparente, riesci facilmente a individuare il colore che ti serve. Per facilitare ancora di più la selezione puoi anche adottare il mio metodo: dividi colori caldi e colori freddi in due scatoline e organizzali per colore all’interno. Trovare il filo perfetto diventerà un gioco da ragazzi!

Lo svantaggio di queste scatoline è che sono adatte solo al formato rocchetto piccolo da 100 metri. Se, come me, hai anche rocchetti più grandi e ne hai un numero consistente puoi optare per questa valigetta di Prym.

Le sue misure sono piuttosto abbondanti per ospitare la tua intera collezione di fili, anche in diversi formati, grazie ai comodi separatori che puoi spostare all’interno in base alle tue esigenze. In più la scatola è divisa in due metà indipendenti: puoi anche utilizzarla per immagazzinare altri materiali del cucito secondo necessità.

Io ho deciso di utilizzare una metà per i miei rocchetti di filo di formato più grande (da 250 a 1000 metri) e per i fili specifici come quello Denim per le impunture o quello per le asole.

Nell’altra metà ho messo tutti i miei Cucitutto colorati da 100 metri, organizzati per colore. Per alcuni ho utilizzato gli appositi organizer Prym per tenerli insieme alle corrispondenti bobine: in questo modo quando ho bisogno di un colore specifico posso fare riferimento alla sezione giusta e so già se la bobina per la macchina da cucire è già pronta o devo farla. Comodo, no?

Questi piccoli organizer per bobine sono davvero un’idea fantastica! Li trovo comodissimi per avere sempre la “situazione filo” sotto controllo e non rischiare mai di dover fare la caccia alla bobina quando è il momento di mettersi alla macchina da cucire.

Come organizzare aghi e spilli

Anche per materiali così semplici come aghi e spilli, avere delle soluzioni pratiche è importantissimo. Quante volte ti sei trovato a cercare in giro per casa la cartina degli aghi per attaccare un bottone e hai desistito cambiando camicia? E quante volte hai urtato per sbaglio la scatolina con gli spilli lanciandoli per l’intera camera e passando la restante ora dedicata al cucito a raccoglierli pazientemente?

Ecco, appunto, allora troviamo un buon sistema per evitare che queste brutte avventure si ripetano!

Per gli aghi la soluzione c’è ed è semplicissima: un portaaghi magnetico apri-chiudi compatto e funzionale come quello che vedi in foto.

Include già un assortimento di aghi di dimensioni diverse, non dovrai far altro che riporlo nella tua scatola del cucito…et voilà! Adoro il fatto che sia magnetico e che quindi non ci sia il rischio – come per gli spilli – di perdere aghi in giro per casa.

E sempre per restare in tema di magneti che salvano la vita: hai acquistato un punta spilli magnetico, vero? Sì, il puntaspilli di una volta stile cuscinetto ha sempre il suo fascino ma niente è paragonabile alla possibilità di raccogliere gli spilli dal pavimento con un solo semplicissimo gesto, dico bene?

Come organizzare gli strumenti di cucito

E per tutti gli altri (innumerevoli) strumenti per cucire? Se vuoi organizzare la tua stanza del cucito non possono mancare quelle scatole e scatoline strategiche che ti permettono di immagazzinarli in modo che siano facili da trovare e usare. In questo post te ne propongo alcune, un po’ per tutti i gusti: dal tessuto, alla plastica, al legno ma soprattutto per tutti gli spazi. Le ho divise in due sezioni: “prendi e metti via” e “fatti per sta lì”. Vediamole insieme!

Soluzioni “prendi e metti via” per organizzare la stanza del cucito

La prima soluzione che ti mostro è questa carinissima borsa in tela della Prym. Ha una dimensione contenuta ma che permette di mettere dentro tutto ciò che serve e soprattutto portarlo con te ovunque tu vada. Trovo possa essere comoda nel caso ti muovi spesso e cuci in posti diversi: potrai metter dentro tutti gli strumenti e ti servirà solo lo spazio extra per la macchina da cucire e l’eventuale tappetino da taglio.

All’interno ha diversi scomparti, la maggior parte sono in plastica trasparente con cerniere (singoli o doppi) mentre uno ha i classici elastici per infilare strumenti lunghi e stretti come le forbici o i pennarelli. Riesce a contenere davvero tantissimo materiale ed è disponibile anche in diverse fantasie di tessuto.

Un’alternativa per chi a casa ha l’esigenza di mettere tutto via quando non si cuce, è questa valigetta in plastica, sempre di Prym. Ha la forma della classica valigetta del tuttofare con tre piani di diverse dimensioni per accomodare tutti gli strumenti del cucito.

È piuttosto compatta e puoi riporla con facilità in un mobiletto insieme alla macchina per cucire. Ti permetterà di organizzare la tua stanza del cucito senza troppi sforzi, avendo sempre tutto in vista e facile da trovare. Lo scomparto in basso, più spazioso, sarà perfetto per strumenti più ingombranti come forbici e cutter (e ci sta persino un righello 30×3 cm), mentre i ripiani superiori puoi usarli per gli altri materiali sfruttando gli spazi di diversa dimensione in base alle tue esigenze.

E a proposito di esigenze: se pensi che il tuo arsenale del cucito possa evolvere nel tempo e arricchirsi con nuovi strumenti, un’ottima alternativa è la click box di Prym. Si tratta di un’altra valigetta in plastica, stavolta modulare. Puoi acquistare la versione “base” con tre ripiani (uno alto e due bassi) e poi acquistare tutte le vaschette aggiuntive che vuoi per creare il tuo grattacielo del cucito!

Le dimensioni esterne nella versione base sono di poco più compatte della valigetta che ti ho mostrato prima e i ripiani non sono suddivisi in scomparti. Ovviamente in questo caso però puoi espanderla a piacimento e organizzare i materiali in maniera “tematica” su più ripiani per avere sempre tutto a portata di mano.

Se invece sei un amante dei grandi classici intramontabili, allora questa scatola porta lavoro in legno è quello che fa per te. Esistono diverse dimensioni (quella in foto è la versione da 42x19x20 cm circa) e c’è sia la versione color legno naturale che questa in bianco (che è la mia preferita). Oltre ad essere bella da vedere, è spaziosissima e ci sta davvero tutto quello che può essere utile. Gli scomparti più in alto hanno anche dei separatori mobili per cui puoi decidere se dividerli in 2, in 4 o non dividerli affatto!

Un’ultima soluzione “prendi e metti via” è il donut di Prym. Niente a che fare con le ciambelle glassate ma comodissimo per riporre piccoli materiali come bottoni, perline e altra minuteria. Ogni ciambella è estraibile e a sé stante per cui puoi usarle anche per organizzare cose diverse tra loro. Io lo uso per riporre i miei bottoncini automatici, suddivisi per colore, è ovvio!

Soluzioni “fatti per star lì” per organizzare la stanza del cucito

Per la categoria “fatti per star lì” iniziamo con una soluzione flessibile che può davvero contenere di tutto, oltre a prestarsi per essere etichettata a piacimento (per gli organizzatori seriali). Si tratta di una piccola “scatola di scatole”, fatta da 9 piccole click box in plastica. Qualche idea su cosa metterci dentro? Bobine e rocchetti di filo, bottoni, mollette per tessuto, aghi per la macchina, lame di ricambio del cutter e chi più ne ha più ne metta!
E se hai bisogno di un altro po’ di ispirazione dai un’occhiata a questo post sul blog di Grazia di rocchettiepois in cui dà libero sfogo all’organizzatrice seriale che c’è in lei etichettando ogni scatolina in base al suo contenuto.

Per gli strumenti che utilizzi più frequentemente quando sei seduta alla macchina da cucire trovo che invece questo piccolo espositore della serie Prym Love sia proprio quello che ci vuole. Ha dimensioni contenute ma può ospitare cose utilissime da avere sempre a portata di mano come le forbicine, i marker per tessuto o lo scucino. Grazie agli scomparti in silicone tutto sta su senza sforzi, anche cose di forme molto diverse tra loro. Promosso!

Infine, se hai un piccolo spazio dedicato al cucito perché non sfruttare la parete per appendere gli strumenti che usi più  di frequente? Io ho usato un binario di Ikea ma anche dei semplici ganci adesivi possono andare!

Un po’ di ispirazione: come organizzare tessuti e cartamodelli

Abbiamo parlato di come organizzare la tua stanza del cucito con soluzioni pratiche per mettere a posto strumenti e piccoli materiali utili per realizzare i tuoi progetti. Ma come organizzare tessuti e cartamodelli che, certamente, hanno un ingombro maggiore?

Partiamo dai tessuti, a seconda dello spazio che hai destinato al tuo angolo per il cucito ci possono essere diverse opzioni. Io ho adibito un’intera parete della stanza sul retro del mio laboratorio a magazzino tessuti, in particolare per quelli di grandi metrature. Ho arrotolato ogni pezza in barchette di cartone o di polistirolo riciclate da pezze acquistate o regalate da negozi di tessuti che le davano via. Lo scaffale a giorno ha i ripiani regolabili in altezza per cui ho fatto in modo che fossero a misura delle barchette e ho organizzato le lane da un lato e gli altri tessuti dall’altro (ovviamente il tutto ordinato per colore!).

Se hai tessuti di piccole metrature (o meno spazio di quello che ho a disposizione io) puoi optare anche per immagazzinare tutto in degli scaffali a giorno come i kallax di Ikea. Il segreto è arrotolare ogni pezza in modo che sia facile da prendere e mettere via senza disordinare l’intera sezione. Inoltre con questo sistema ingegnoso riesci a vedere in un solo colpo d’occhio le fantasie e i colori e non devi rovistare per trovare quello che cerchi!

E per i ritagli? Io ho delle scatole in cui li organizzo per dimensione (piccoli, medi, grandi) e ne faccio degli swatch con un appunto sulla misura di ogni pezzo. In questo modo quando avrò un progetto piccolo da realizzare potrò far riferimento a questo inventario e scegliere il tessuto più adatto.

Infine vediamo insieme qualche soluzione per organizzare i cartamodelli che, diciamocelo, sanno essere proprio ingombranti e difficili da metter via! La mia soluzione preferita per chi ha spazio a sufficienza è sicuramente appenderli. Io ho preso uno stand da abiti di Ikea nel quale ho infilato questi anelli per tende che hanno delle mollette dentellate. Grazie ai dentelli riescono a far presa bene anche su più fogli, per cui riesco a organizzare tutte le parti di un cartamodello raggruppandole nello stesso anello. Ho poi organizzato i cartamodelli per tipo di capo, raggruppandoli in bluse, abiti, gonne, pantaloni e capi spalla. In questo modo tutto è facile da trovare in maniera molto rapida.

Se invece lo spazio è un problema, una buona alternativa è arrotolare i cartamodelli attorno a tubi di cartone riciclati da rotoli di carta da cucina, da stampante o altro, oppure usare tubi di cartone da disegno come questi e mettere dentro il modello tagliato. In questo modo è possibile non piegare i fogli, evitando quindi di rovinarli.

Spero tanto che i consigli che ti ho dato in questo post ti siano d’ispirazione per organizzare la tua stanza del cucito non solo in maniera pratica e funzionale ma che sia anche una gioia per gli occhi e per il cuore! Lavorare in un ambiente in cui ci sentiamo bene è sicuramente il primo passo per liberare la nostra mente creativa e dedicarci alla nostra amata macchina da cucire.

Se ti piacerebbe acquistare alcune delle soluzioni di cui ti ho parlato in questo post, ho preparato per te una shopping list con i codici dei prodotti in modo che tu possa trovarli facilmente dal tuo rivenditore di fiducia. Puoi scaricarla qui.

Hai qualche suggerimento di organizzazione della stanza del cucito che vorresti condividere? Scrivilo nei commenti, non vedo l’ora di scoprire le tue soluzioni!

Alla prossima!
Simona

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *