fbpx
Home/Blog/Come funziona una macchina da cucire

Blog

Come funziona una macchina da cucire

Guide e risorse Simona 0 Commenti

Il principio di funzionamento di base delle macchine da cucire è semplice: due fili, uno superiore e uno inferiore, che si incrociano nel mezzo del tessuto per formare il punto. Però quando guardiamo una macchina da cucire sembra sempre molto più complicata di così. Infatti è costituita da molte parti che lavorano in sincronia per formare punti perfetti.

Di seguito, trovate le informazioni sulle varie parti che compongono tutte le macchine da cucire e sul loro funzionamento. Nella seconda parte di questa guida trovate anche le caratteristiche specifiche delle macchine elettroniche, che sono un po’ più sofisticate grazie al loro controllo elettronico.

Spero che questo post vi sia utile e se avete domande o commenti scrivete pure in fondo alla pagina e sarò felice di rispondere!

Ciao ciao, alla prossima!

Macchine da cucire meccaniche

GUIDAFILO PER AVVOLGIMENTO DELLA BOBINA
Questa guida è usata per creare la giusta tensione nel filo durante l’avvolgimento della bobina. Alcune macchine hanno una guida separata per l’avvolgimento, in altre la stessa guida è condivisa sia per la bobina che per l’inserimento del filo.

FILARELLO
E’ qui che viene inserita la bobina vuota per l’avvolgimento del filo. A volte ha un piccolo fermo di plastica su un lato che blocca l’avvolgimento della bobina raggiunta una certa quantità di filo avvolto. In alcune macchine c’è anche un tagliafilo alla base del filarello per tagliare e fermare l’estremità del filo che viene inizialmente avvolta manualmente.

BOBINA E PORTA BOBINA
La bobina è un piccolo rocchetto che contiene il filo inferiore ed è collocata sotto il piedino premistoffa. Alcune macchine hanno bobine a carica frontale (crochet oscillante) altre a carica dall’alto (crochet rotativo). Affinché la macchina funzioni correttamente, la bobina deve essere posizionata nel modo giusto nel suo alloggiamento. La maggior parte delle macchine hanno uno schema stampato sul coperchio della bobina che indica come inserirla e la direzione di avvolgimento del filo.

PORTAROCCHETTO
È qui che viene inserita la spoletta col filo. A volte è verticale, altre è orizzontale con un fermo di plastica che evita che voli via mentre si cuce. Alcune macchine hanno due portarocchetto separati poiché supportano la cucitura con doppio ago, che richiede due fili separati. Questa cosa è piuttosto utile per avvolgere la bobina perché così non è necessario sfilare l’ago. Il secondo portarocchetto è di solito removibile così da non intralciare il lavoro quando non lo si usa.

SELETTORE DELLA TENSIONE DEL FILO SUPERIORE
Questa manopola permette di aggiustare la tensione del filo superiore. Di solito la macchina è impostata ad un valore intermedio di tensione che funziona bene per la maggior parte dei tessuti, ma in alcuni casi (per esempio, per stoffe più spesse o rigide o per tipi specifici di punti) è necessario cambiare l’impostazione. Come facciamo a sapere quando farlo? Beh, il punto dritto ideale è formato da filo superiore ed inferiore tenuti insieme intrecciandoli in piccoli anelli che si incrociano esattamente nel centro della stoffa (o tra i due strati che si stanno cucendo). Se aveste colori differenti per filo superiore ed inferiore vedreste chiaramente quando la tensione è sbagliata: vedreste infatti il filo superiore nella parte inferiore della stoffa (tensione troppo bassa) o viceversa (tensione troppo alta). Quando invece i punti sono ben bilanciati vuol dire che la tensione è perfetta! Date un’occhiata al manuale d’istruzioni della vostra macchina per vedere qual è l’impostazione ottimale in base ai punti e come riconoscere quando la tensione è sbagliata.

GUIDAFILO
Le guide servono a dare al filo la giusta tensione per formare il punto. Possono variare in base al modello della macchina da cucire ma tipicamente ci sono: una guida superiore, una leva ad uncino per tenere su il filo ed una guida inferiore.

SELETTORE DEL PUNTO
E’ utilizzato per selezionare il tipo di punto che si vuole utilizzare. La manopola è di solito accompagnata da uno schema stampato che indica i tipi di punti più comuni. Di solito la selezione è facilitata da icone che indicano il tipo di punto.

LEVA DI RETROMARCIA
E’ utilizzato all’inizio e alla fine delle cuciture per assicurarle alla stoffa. La macchina cucirà in direzione opposta fintanto che la leva è tenuta abbassata, quando viene rilasciata procederà cucendo nella direzione normale.

AGO E INFILA-AGO
L’ago è attaccato alla macchina tramite un’altra vite. La maggior parte delle macchine includono nel loro kit un piccolo cacciavite che si può usare ogni qualvolta l’ago viene cambiato. Ci sono aghi per macchina diversi in base allo scopo e alla stoffa: si possono usare aghi universali, aghi per jersey, per denim e così via. La maggioranza delle macchine ha anche un infila-ago che facilita l’inserimento del filo attraverso la cruna.

PIEDINO PREMISTOFFA E LEVA ALZAPIEDINO
Questa è la parte della macchina da cucire che si occupa di tenere giù la stoffa mentre si sta cucendo. Il piedino premistoffa è attaccato mediante una vite. Ci sono diversi tipi di piedini in base allo scopo. Le macchine da cucire includono di solito una piccola selezione di piedini che vanno bene per i progetti più comuni (ad esempio, piedino per cerniere, piedino per orlo invisibile, piedino per asole, ecc.), ma puoi sempre comprarne di altri per necessità particolari. I piedini premistoffa hanno perlopiù attacchi standard ma ci sono alcune varianti in base alla casa produttrice delle macchine da cucire. Puoi comprare un piedino specifico per la tua macchina o prenderne uno universale, di solito ad un prezzo più basso. Assicurati solo che sia compatibile col tuo modello di macchina da cucire. I piedini possono essere rimossi facilmente premendo una piccola leva sul retro. La leva alzapiedino serve invece a tirarlo su per posizionare la stoffa.

NASTRO TRASPORTATORE
Il nastro trasportatore si trova sotto il piedino premistoffa e si occupa dell’alimentazione della stoffa, ovvero di spostarla man mano che la macchina procede per formare nuovi punti. In alcuni casi è utile disattivarlo tramite l’apposita leva e alimentare la stoffa manualmente.

PLACCA AGO
La placca ago sta sotto il piedino premistoffa e alloggia il trasportatore e il buco attraverso il quale il filo è spinto giù per formare il punto. Per la comune manutenzione della macchina, è necessario rimuovere questa placca togliendo le viti che la tengono in posizione.

PRESSIONE DEL PIEDINO
Questa manopola è utilizzata per aggiustare la pressione del piedino premistoffa. Questa impostazione dipende dallo spessore della stoffa: maggiore è lo spessore, minore è la pressione richiesta.

VOLANTINO
Il volantino è usato per spostare manualmente l’ago su o giù ed eseguire punti manuali. Per la maggior parte delle macchine, il volantino è indispensabile per portare il filo della bobina fuori dalla placca ago prima di cominciare a cucire. Macchine più moderne se ne occupano in modo automatico.

LEVA GINOCCHIO
Questa leva, presente solo in alcuni modelli di macchine da cucire, permette di controllare il piedino premistoffa direttamente usando il proprio ginocchio. Spingendo la leva verso destra il piedino si alza mentre riportandola nella posizione di riposo il piedino viene abbassato. In questo modo si può liberamente maneggiare la stoffa con entrambe le mani mentre il ginocchio si occupa di gestire il piedino.
È una caratteristica molto utile perché permette di velocizzare molto il lavoro ma richiede un po’ di pratica per abituarsi a questo meccanismo.

Macchine da cucire elettroniche

SELETTORE DEL PUNTO
In macchine da cucire elettroniche tutto è gestito da un computer quindi non è necessario spostare una manopola per selezionare il punto. Sono infatti presenti dei tasti per la selezione (vedi manuale d’istruzioni). Un display LCD tipicamente mostra una serie di informazioni sul punto selezionato, la lunghezza e ampiezza e altre possibili impostazioni.

SELETTORE DI VELOCITÀ
Alcune macchine elettroniche includono un selettore di velocità. Questa caratteristica è davvero utile perché consente di impostare la velocità massima alla quale la macchina potrà cucire a parità di pressione del reostato.
Utile soprattutto per i principianti.

RASAFILO AUTOMATICO
Premendo questo pulsante, il filo superiore viene portato sul lato inferiore della stoffa, annodato a quello inferiore e tagliato in maniera automatica. Così potrai direttamente tirar via la stoffa e procedere con la prossima cucitura. Se non hai una macchina elettronica, il tagliafilo sarà probabilmente una piccola lama posta a sinistra dell’ago sull’esterno della macchina.

PULSANTE AGO SU/GIÙ
Questo pulsante consente di portare l’ago in posizione alta o bassa.

PULSANTE START/STOP
Nelle macchine da cucire elettroniche le operazioni sono interamente controllate da un computer, quindi è possibile cucire senza utilizzare il reostato premendo semplicemente questo pulsante. Personalmente, mi trovo meglio a cucire con il buon vecchio reostato, perché mi sembra di avere più controllo sulla macchina. Ma potrebbe semplicemente essere questione di abitudine! Questo pulsante, a dire il vero, torna utile quando si devono cucire cose come le asole (automatiche), perché la macchina sarà in funzione fino al completamento dell’asola senza che sia necessario tenere il reostato premuto per tutto il tempo.

PULSANTE RETROMARCIA
Sostituisce la leva delle macchine meccaniche e consente di fermare i punti cucendo all’indietro.

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *