about me - The Yellow Peg

Ehilà!

 

Mi chiamo Simona e sono la fondatrice di The Yellow Peg.

Qui potrai essere tu l’ideatrice del tuo fashion world, così come l’hai sempre sognato!

COME TUTTO E’ COMINCIATO…

Il motto è Cuci il tuo stile, vesti i tuoi sogni. perché sono fermamente convinta che la moda debba essere la nostra personale affermazione di ciò che siamo, il nostro statement insomma. Non siete stanche del solito shopping in cui è la moda del momento a dettare le regole? Io si! Fare shopping è una cosa che ho sempre adorato ma che negli anni è diventata sempre più frustrante… finché il magico mondo del cucito mi si è aperto davanti come una rivelazione. Eh si… mi sono proprio innamorata!

E allora basta compromessi: “non è proprio così che lo immaginavo ma non ho trovato altro a questo prezzo, quindi mi sa che…”. Niente più ripensamenti quando si arriva a casa davanti allo specchio! Evviva!

Ed ecco perché ho fondato The Yellow Peg. Tutto è cominciato con un blog di cucito, per far scoprire a tutti che creare il proprio stile confezionando i vestiti che ci piacciono non è magia nera, è qualcosa che si può facilmente imparare con un po’ di impegno, pazienza e tanta, tanta passione. Ecco gli unici ingredienti di cui hai bisogno!

e dopo un po’…

E’ stato all’inizio del 2016 che ho deciso di fare un passo in avanti e cominciare la mia nuova avventura come fashion designer. Era tempo di fare la moda a modo mio!
Ed è così che The Yellow Peg è diventato anche uno shop online: il luogo dove trovare abiti e accessori di ispirazione vintage interamente realizzati a mano da me nel mio laboratorio nel cuore di Verona.
Qui puoi giocare al mix&match con le mie creazioni, tutte personalizzabili: sei tu a decidere come fare della moda l’affermazione di ciò che sei.

PARLO DI ME…

Non puoi mai sapere i casi della vita.
Dicono che è intorno ai 30 anni che avvengono i grandi cambiamenti. Beh… forse non hanno tutti i torti.

Sono un ingegnere informatico con un dottorato in visione artificiale. “Wow”, è di solito la reazione della gente quando parlo del mio lavoro passato. Beh, è “wow” fino a quando… non lo è più! E’ piuttosto semplice in fondo: ad un certo punto realizzi che il lavoro che fai non ti da più stimoli e ti senti come in gabbia. Ecco come mi sono sentita per un po’. E allora ho deciso che era tempo di cambiare.

Da piccola trascorrevo spesso del tempo a casa di nonna. Finiti i lavori di casa, lei passava il tempo a cucire e ricamare. Cuciva di tutto per tutti, inclusa la mia Barbie! Allora io stavo lì, seduta, a guardarla lavorare. Per molti anni a venire non avrei mai pensato di poter fare più di un semplice orlo ai pantaloni.

Poi mamma mi ha regalato una macchina da cucire. E’ rimasta lì in garage per quasi un anno, finché ho deciso che era tempo di pensare a regali di Natale handmade. Non l’ho più messa via da allora. A Gennaio ho cominciato ad imparare come cucire i miei vestiti, poco meno di 6 mesi dopo avevo già 5 gonne, una giacca, 2 vestiti, 3 magliette e una blusa nel mio armadio. Tutti fatti con le mie mani. Ho iniziato a seguire corsi di cucito e modellistica, a comprare libri, a studiare e fare pratica il più che potevo nei ritagli di tempo: dopo il lavoro, nei weekend e durante le vacanze. E la notte, naturalmente. In meno di 9 mesi ero in grado di disegnare il mio primo abito da cerimonia in perfetto stile anni ’50. Eh si, ti ho già parlato di quanto io adori il vintage?

Ad un certo punto è diventato chiaro che questo fosse il mio nuovo percorso. Certo, fa un po’ paura abbandonare quello per cui hai studiato tutta una vita per qualcosa di totalmente nuovo, e cominciare da zero. Ma sentivo come un forte richiamo, e chi ero io per ignorarlo?

Ed eccomi qui, a far crescere The Yellow Peg. Spero vi piaccia quanto piace a me.

Socializza con me su: